1 gennaio 2020

Termini e condizioni HoutID

I.                     DISPOSIZIONI GENERALI

Articolo 1 - Definizioni

Nei presenti Termini e condizioni generali i seguenti termini hanno i seguenti significati:
Consumatore: il cliente che agisce in qualità di privato o nell'esercizio di una professione o di un'impresa;
Artigiano: appaltatore che esegue lavori di edilizia commerciale e offre prodotti e/o servizi a distanza;
Prodotti: prodotti offerti a distanza;
Lavori di costruzione: lavorare nel contesto dei lavori di costruzione con le risorse e i materiali associati;
movimento: il totale dei lavori di costruzione concordati tra il consumatore e il professionista e i materiali e i servizi forniti dal professionista;
Sempre meno lavoro: integrazioni o riduzioni del lavoro concordato volute dal consumatore, che comportino un pagamento aggiuntivo al di sopra o al di sotto del prezzo pattuito;
Tempo di riflessione: il termine entro il quale il consumatore può avvalersi del suo diritto di recesso;
Diritto di recesso: la possibilità per il cliente di recedere dal contratto a distanza entro il periodo di riflessione;
Accordo: l'accordo tra professionista e consumatore concluso nell'ambito dei lavori di costruzione e del lavoro svolto in relazione a ciò, inclusi materiali e risorse;
Contratto a distanza: il contratto concluso tra il professionista e il consumatore nell'ambito di un sistema organizzato di vendita di prodotti e/o servizi a distanza, senza la contemporanea presenza fisica dell'impresa e del consumatore e con il quale, fino al momento compreso cui l'accordo è concluso, viene utilizzata solo una o più tecniche di comunicazione a distanza;

Articolo 2 – Identità

HoutID.nl
Master Kunstweg 53, 7671 ED Vriezenveen
Numero di telefono: +31 6 266 623 55
Indirizzo e-mail: info@houtid.nl
Registro di commercio: 08171855
Partita IVA: NL 00015.82.116.B.47

Articolo 3 – Campo di applicazione
  1. Le presenti Condizioni Generali si applicano ad ogni offerta e accordo tra il consumatore e il professionista.
  2. I lavori di costruzione, il lavoro, le risorse e i materiali relativi a questo lavoro non sono coperti da 'contratto/acquisto a distanza'
  3. I presenti termini e condizioni si applicano anche a tutti gli ordini con i consumatori, per la cui esecuzione devono essere coinvolti terzi.
  4. Prima della conclusione del contratto, il testo delle presenti condizioni generali è messo a disposizione del cliente. Se ciò non è ragionevolmente possibile, sarà indicato prima della conclusione del contratto che i termini e le condizioni generali possono essere visualizzati presso l'imprenditore e saranno inviati gratuitamente il prima possibile su richiesta del cliente.
  5. Se il contratto è concluso elettronicamente, nonostante il paragrafo precedente e prima della conclusione del contratto, il testo delle presenti condizioni generali può essere messo a disposizione del cliente elettronicamente in modo che possa essere facilmente letto dal cliente. su un supporto dati durevole. Qualora ciò non fosse ragionevolmente possibile, prima della conclusione del contratto a distanza, sarà indicato dove le condizioni generali possono essere lette elettronicamente e che saranno inviate gratuitamente su richiesta del cliente per via telematica o in altro modo.

II.                   DATE

Articolo 4 - L'offerta
  1. Se l'offerta è di durata limitata e soggetta a condizioni, questo sarà esplicitamente indicato nell'offerta.
  2. L'offerta contiene una descrizione completa e accurata dei prodotti, dei contenuti digitali e / o dei servizi offerti. La descrizione è sufficientemente dettagliata per consentire una corretta valutazione dell'offerta da parte del consumatore. Se l'imprenditore utilizza immagini, queste sono una rappresentazione reale dei prodotti, servizi e / o contenuti digitali offerti. Errori evidenti o errori nell'offerta non vincolano l'imprenditore.
  3. Ogni offerta contiene tali informazioni chiare ai consumatori quali sono i diritti e gli obblighi sono attaccati. Per l'accettazione dell'offerta
Articolo 5 – Citazioni
  1. Le quotazioni del contraente si basano sulle informazioni fornite dal cliente. Il cliente garantisce di aver fornito, per quanto a sua conoscenza, tutte le informazioni essenziali per la progettazione, l'esecuzione e il completamento dell'opera (di costruzione).
  2. Le offerte del contraente non sono vincolanti. Le offerte sono valide per 30 giorni, salvo diversa indicazione. L'artigiano è vincolato dalle offerte solo se l'accettazione delle stesse è confermata per iscritto dal consumatore entro 30 giorni o se l'accettazione elettronica è confermata con le stesse modalità dal professionista salvo diversa indicazione.
  3. I prezzi nei preventivi citati sono comprensivi di IVA e altri tributi governativi, nonché di eventuali costi da sostenere nell'ambito dell'incarico, comprese le spese di spedizione e di amministrazione, salvo diversa indicazione.
  4. Se l'accettazione (su punti minori) si discosta dall'offerta inclusa nel preventivo, il professionista non è vincolato da essa. L'ordine non sarà quindi concluso in conformità a tale accettazione divergente, a meno che il professionista non indichi diversamente.
  5. Una quotazione composita non obbliga il professionista a svolgere parte dell'incarico per una parte corrispondente del prezzo indicato.
  6. Le quotazioni non si applicano automaticamente agli incarichi futuri.
Articolo 6 – Contratto di costruzione e di lavoro
  1. Il professionista assicura che ogni incarico sia registrato per iscritto in un accordo. Un incarico include una chiara descrizione del lavoro da svolgere con:
    • indicazione dell'ora di inizio dei lavori e stima della durata dei lavori;
    • il prezzo dell'opera e la metodologia di pricing;
    • il metodo di pagamento;
    • menzione del lavoro che non sarà svolto dal professionista stesso.
  2. Il consumatore e il professionista possono stipulare accordi sulla base di due modalità di tariffazione:
    • prezzo fisso
    •  
  3. Un prezzo fisso può essere deviato da nella liquidazione finale solo sulla base di una disposizione nelle presenti Condizioni Generali. In caso di controllo, il consumatore e il professionista convengono che le spese sostenute dal professionista saranno rimborsate; la tariffa oraria è determinata in anticipo e, se possibile, anche gli altri costi; ad ogni liquidazione il professionista rende rendiconto delle ore spese e di tutti gli altri costi, compresi i costi dei materiali relativi all'incarico. È anche possibile una combinazione dei due metodi di tariffazione (in parte prezzo fisso, in parte controllo).
  4. Le variazioni provvisorie dei prezzi dei materiali che si verificano più di tre mesi dopo la stipula del contratto possono essere trasferite al consumatore dal professionista.
  5. Se il cliente è un consumatore, tutti i prezzi saranno indicati IVA inclusa.
Articolo 7 – Contratto per prodotti, acquisto a distanza
  1. Fatte salve le disposizioni del paragrafo 4, l'accordo è concluso quando l'accettazione da parte del cliente raggiunge l'imprenditore.
  2. Se il cliente ha accettato l'offerta elettronicamente, l'imprenditore conferma elettronicamente la ricezione dell'accettazione dell'offerta.
  3. Se l'accordo viene concluso elettronicamente, l'imprenditore adotterà misure tecniche e organizzative adeguate per garantire il trasferimento elettronico dei dati e garantire un ambiente web sicuro. Se il cliente può pagare elettronicamente, l'imprenditore adotterà misure di sicurezza adeguate.
  4. L'imprenditore può – nell'ambito dei quadri legali – informarsi se il cliente può adempiere ai suoi obblighi di pagamento, nonché su tutti quei fatti e fattori che sono importanti per una conclusione responsabile del contratto a distanza. Se, sulla base di questa indagine, l'imprenditore ha buoni motivi per non stipulare il contratto, ha il diritto di rifiutare un ordine o una richiesta motivata. L'imprenditore ha sempre il diritto di applicare condizioni speciali all'esecuzione dei suoi obblighi.
Articolo 8 - Diritto di recesso
  1. Quando si acquistano prodotti tramite a 'contratto a distanza' il consumatore ha la possibilità di recedere dal contratto a distanza senza indicarne le ragioni entro un termine di 14 giorni, calcolati dalla data in cui è stato concluso l'acquisto o dal giorno successivo al ricevimento/consegna del prodotto al consumatore.
  2. Dopo il periodo applicabile (ai sensi dell'articolo 8.1) non è più possibile restituire l'acquisto, se non diversamente concordato con l'imprenditore.
  3. Se l'acquisto viene restituito dopo il periodo applicabile, senza il consenso dell'imprenditore, il reso non sarà accettato.
  4. Durante il periodo di riflessione, il consumatore maneggia con cura il prodotto e la confezione.
  5. Il consumatore può esercitare il suo diritto di recesso solo se il consumatore restituisce il prodotto con tutti gli accessori forniti in condizioni originali e non danneggiate e nella confezione originale e non danneggiata all'imprenditore. Nel fare ciò, il consumatore deve osservare le istruzioni ragionevoli e chiare fornite dall'imprenditore.
  6. Il diritto di recesso non è possibile per i clienti commerciali. (B2B)
Articolo 9 – Costi in caso di recesso
  1. Se il consumatore si avvale del suo diritto di recesso, i costi e il rischio di restituzione sono a suo carico.
  2. Se per l'ordine in questione vengono sostenuti costi, il cliente deve rimborsare tali costi a HoutID. Questo vale anche per gli ordini che non sono ancora stati consegnati al cliente.
  3. Se il consumatore ha pagato un importo, l'imprenditore rimborserà tale importo il prima possibile, ma non oltre 14 giorni dopo il reso o il recesso, a condizione che siano state soddisfatte le disposizioni dell'articolo 8.
Articolo 10 - Esclusione del diritto di recesso

Il consumatore non può in nessun caso avvalersi del diritto di recesso se i prodotti o uno degli accessori forniti:

  1. Cadere sotto il 'Lavori edili e relativo contratto di lavoro';
  2. sono realizzati secondo le specifiche personali del cliente (personalizzazione e altre modifiche);
  3. sono stati ordinati appositamente per il cliente (taglia, colore e opzioni aggiuntive);
  4. avere un carattere personale;
  5. essere di natura personale;
  6. non possono essere restituiti per loro natura;
  7. non sono più nella confezione originale;
  8. vengono restituiti se l'imballo originale risulta danneggiato;
  9. non sono più completi;
  10. sono (parzialmente) danneggiati durante il periodo di ispezione;
  11. (parzialmente) messo in uso.

III.                 ATTUAZIONE DELL'ACCORDO

AArticolo 11 – Obblighi del professionista
  1. L'artigiano garantisce che l'opera sia eseguita correttamente e correttamente secondo quanto previsto dall'accordo e che utilizzi metodi di lavoro sani.
  2. Nella preparazione e nell'esecuzione dell'incarico, il professionista, per quanto ragionevolmente possibile, risponderà e terrà conto dei desideri del consumatore.
  3. Nell'esecuzione dell'opera, l'artigiano osserva le norme ei regolamenti applicabili, così come sono o saranno in vigore al momento dell'esecuzione dell'opera.
  4. Il professionista è tenuto a segnalare al consumatore:
    • inesattezze nel lavoro affidato per quanto il professionista le sappia o dovrebbe ragionevolmente esserne a conoscenza;
    • imprecisioni nelle costruzioni e nei metodi di lavoro richiesti dal consumatore;
    • vizi noti dei beni mobili o immobili sui quali viene eseguito il lavoro;
    • vizi o inadeguatezza dei materiali o degli ausili messi a disposizione dal consumatore; tutto ciò nella misura in cui si rivelano all'artigiano prima o durante l'esecuzione dell'opera e l'artigiano deve ritenersi esperto in materia.
  5. Il professionista ha diritto, nella misura necessaria per la corretta esecuzione dell'incarico, a far eseguire (in parte) l'opera da terzi. Il professionista lo farà in consultazione con il consumatore. Il professionista si impegna a fare il massimo sforzo per garantire il raggiungimento degli obblighi e della qualità concordati.
Articolo 12 – Obblighi del consumatore
  1. Il consumatore garantisce la bontà e l'idoneità dei materiali e dei sussidi da lui messi a disposizione o prescritti e la correttezza delle informazioni da lui fornite.
  2. Il consumatore deve garantire che il professionista possa svolgere il proprio lavoro in modo tempestivo e corretto. Ciò include anche o, salvo diverso accordo:
    • Il sito deve essere accessibile per materiali e risorse
    • La superficie deve essere completamente pavimentata e deve essere piana e livellata
    • Laddove si debbano porre fondamenta nel terreno, il terreno deve essere completamente sgomberato da pavimentazione, macerie, fondazioni e simili
    • L'imprenditore non risponde dei danni causati a cavi e/o tubazioni interrate;
    • Il rifacimento della pavimentazione rimossa per i blocchi di fondazione (poeren) è per conto proprio;
    • L'allacciamento e i materiali alla rete fognaria sono a proprie spese;
    • L'imprenditore non risponde dei vizi architettonici dell'abitazione o degli edifici del consumatore;
    • Il cliente è responsabile dei permessi necessari. Eventuali conseguenze e/o responsabilità del mancato possesso dei permessi corretti non sono mai per conto dell'imprenditore, ma sempre per conto del cliente;
    • Eventuali lavori aggiuntivi che si renderanno necessari saranno a carico del consumatore;
  3. Il consumatore stesso si assume il rischio e ogni responsabilità per il lavoro svolto da terzi in quanto egli stesso ha stipulato un accordo con il consumatore.
  4. Se il consumatore non ottempera, non tempestivamente o non rispetta correttamente uno o più accordi, è tenuto a risarcire il danno ragionevolmente correlato.
  5. Il consumatore sopporta il rischio per i danni causati da:
    • inesattezze nel lavoro assegnato;
    • imprecisioni nelle costruzioni e nei metodi di lavoro richiesti dal consumatore;
    • vizi noti dei beni mobili o immobili sui quali viene eseguito il lavoro;
    • vizi o inadeguatezza dei materiali o degli ausili messi a disposizione dal consumatore;
    • ritardo nel lavoro causato dal consumatore;
    • rilascio tardivo delle necessarie autorizzazioni (edilizie). Ciò non pregiudica l'obbligo di diffida del professionista in base all'articolo 11 capoverso 4.
  6. Il consumatore ha l'obbligo di assicurarsi di essere sempre facilmente accessibile al professionista.
Articolo 13 – Modifica dell'incarico

Le parti possono concordare un lavoro aggiuntivo e minore, per cui il professionista garantisce che il lavoro aggiuntivo e minore sia specificamente descritto per iscritto, compreso l'accordo del consumatore.

Articolo 14 – Complicanze impreviste
  1. In caso di complicazioni impreviste, il professionista informerà il consumatore il prima possibile.
  2. Se il professionista non può raggiungere il consumatore, il professionista deve interrompere il lavoro, a meno che l'imprevista complicazione richieda un'azione immediata.
  3. Il tempo che il professionista non può lavorare in conseguenza delle disposizioni di cui all'articolo 14 comma 2 o all'articolo 12 comma 2 sarà rimborsato dal consumatore al professionista.
  4. Eventuali costi aggiuntivi che il professionista dovesse sostenere in relazione a una complicazione imprevista che richieda un intervento immediato e che siano necessari per limitare il danno, saranno rimborsati dal consumatore, salvo che il danno sia imputabile al professionista.
Articolo 15 – Completamento dei lavori di costruzione, lavori
  1. Dopo il completamento del lavoro, l'artigiano invita il consumatore alla consegna del lavoro svolto. Il consumatore deve darvi riscontro entro un termine ragionevole e può accettare o rifiutare l'opera con o senza riserve, indicando i vizi.
  2. Se vengono riscontrati difetti che devono essere riparati dall'artigiano, l'artigiano riparerà questi difetti il ​​più presto possibile, ma non oltre due settimane dalla data di consegna, a meno che ciò non sia impossibile a causa di circostanze che esulano dall'ambito di rischio del artigiano. .
  3. I difetti devono essere denunciati e motivati ​​in loco per iscritto, in via elettronica o con documento di consegna.
  4. Se la notifica dei difetti richiede più tempo di 7 giorni In caso contrario, si considera che il consumatore abbia accettato la consegna e le condizioni in cui si trova in quel momento.

IV.                BETALING

Articolo 16 – Termini di pagamento
  1. Per i lavori di costruzione e lavori da eseguire, il 30% al 50% deve essere pagato entro e non oltre 14 giorni prima dell'esecuzione prevista dell'incarico. L'importo dell'acconto è indicato nella conferma d'ordine. Alla consegna/completamento, l'importo residuo deve essere pagato immediatamente, a meno che il cliente e l'appaltatore non abbiano concordato diversamente. Le contestazioni sull'importo delle fatture non sospendono l'obbligo di pagamento.
  2. Salvo quanto diversamente previsto dal contratto o dalle condizioni aggiuntive, gli importi dovuti dal consumatore devono essere pagati entro 14 giorni dall'inizio del periodo di ripensamento, se applicabile, o in assenza di un periodo di ripensamento entro 14 giorni. giorni dopo la conclusione del periodo di riflessione l'accordo. Nel caso di un contratto per la fornitura di un servizio, questo periodo inizia il giorno successivo al ricevimento da parte del consumatore della conferma del contratto.
  3. Quando si vendono prodotti ai consumatori, i termini e le condizioni generali non possono mai obbligare il consumatore a pagare in anticipo più del 50%. Quando viene stipulato un pagamento anticipato, il consumatore non può far valere alcun diritto in merito all'esecuzione dell'ordine o dei servizi pertinenti, prima che sia stato effettuato il pagamento anticipato.
  4. Il consumatore ha l'obbligo di segnalare immediatamente al professionista inesattezze nei dati di pagamento forniti o dichiarati.
  5. Se il consumatore non adempie ai suoi obblighi di pagamento in tempo, dopo essere stato informato dal professionista del ritardo nel pagamento e il professionista ha concesso al consumatore un periodo di 14 giorni per adempiere ancora ai suoi obblighi di pagamento, dopo il pagamento non viene effettuato entro questo periodo di 14 giorni, gli interessi legali saranno dovuti sull'importo ancora dovuto e l'imprenditore ha il diritto di addebitare le spese di riscossione extragiudiziali da lui sostenute. Tali spese di riscossione ammontano ad un massimo di: 15% su importi insoluti fino a € 2.500; 10% sui successivi € 2.500 e 5% sui successivi € 5.000 con un minimo di € 40, =. L'imprenditore può discostarsi dagli importi e dalle percentuali indicati a favore del consumatore.
  6. Se il pagamento non viene effettuato per un periodo superiore a 14 giorni, il professionista può sospendere l'esecuzione dell'incarico fino all'avvenuto pagamento.
  7. In caso di liquidazione, fallimento, sequestro o sospensione del pagamento del consumatore, le pretese del professionista nei confronti del consumatore sono immediatamente esigibili.
  8. Il professionista ha diritto che i pagamenti effettuati dal consumatore vadano prima di tutto a ridurre i costi, poi a ridurre gli interessi dovuti ed infine a ridurre il capitale e gli interessi correnti. Il professionista può, senza essere conseguentemente inadempiente, rifiutare un'offerta di pagamento se il consumatore indica un diverso ordine di attribuzione. L'artigiano può rifiutare il rimborso integrale del capitale, se non vengono pagati anche gli interessi maturati e maturati, nonché le spese.
  9. In caso di inadempimento degli obblighi da parte del consumatore, tutte le spese sostenute per il ritiro saranno a carico del consumatore, sia giudiziale che stragiudiziale.
Articolo 17 – Riserva di proprietà
  1. Tutti i beni consegnati dall'artigiano, inclusi eventualmente disegni, schizzi, disegni, filmati, software, file (elettronici), ecc., forniti al consumatore rimangono di proprietà dell'artigiano fino a quando il consumatore non ha adempiuto a tutti i seguenti obblighi da parte di tutti obblighi con l'artigiano: gli ordini chiusi sono stati evasi, incluso il pagamento finale/importo residuo alla consegna/completamento.
  2. Il consumatore non è autorizzato a costituire in pegno o in altro modo gravare sui beni soggetti a riservato dominio.
  3. Qualora terzi si impadroniscano della merce consegnata soggetta a riservato dominio o vogliano far valere o far valere diritti su di essa, il consumatore è tenuto ad informarne il professionista non appena ragionevolmente prevedibile.
  4. Il consumatore si impegna ad assicurare e mantenere assicurata la merce consegnata soggetta a riserva di proprietà contro i danni da incendio, esplosione e acqua nonché contro il furto ea rendere disponibile a prima richiesta la polizza della presente assicurazione.
  5. I beni consegnati dal professionista, soggetti a riserva di proprietà ai sensi del comma 1 del presente articolo, possono essere rivenduti solo nell'ambito della normale attività commerciale e non possono mai essere utilizzati come mezzo di pagamento.
  6. Nel caso in cui il professionista intenda esercitare i propri diritti patrimoniali di cui al presente articolo, il consumatore concede già da ora incondizionata e irrevocabile autorizzazione al professionista o ai terzi da lui designati ad accedere a tutti quei luoghi ove si trovano i beni del professionista localizzato e per riprendere quelle cose.
Articolo 18 – Pagamento rateale
  1. Qualora le parti abbiano pattuito il pagamento rateale, il pagamento sarà effettuato in proporzione allo stato di avanzamento. Il pagamento deve essere effettuato entro e non oltre 14 giorni dal ricevimento della fattura.
  2. Qualora sia stato pattuito il pagamento rateale e il professionista non adempia ai propri obblighi in ordine alla prosecuzione del lavoro, il consumatore ha diritto di sospendere il pagamento.
  3. Qualora sia stato pattuito il pagamento rateale e il consumatore non adempia ai propri obblighi in merito al pagamento delle rate, il professionista ha facoltà di sospendere il lavoro. Eventuali danni da ciò derivanti dovranno essere risarciti dal consumatore al professionista.
Articolo 19 – Cancellazione
  1. Ciascuna delle parti può recedere unilateralmente dal contratto in qualsiasi momento.
  2. La risoluzione anticipata deve essere motivata e confermata per iscritto
  3. In caso di risoluzione anticipata da parte del consumatore, il professionista ha diritto al compenso per il lavoro offerto, mentre il lavoro svolto fino a quel momento, il lavoro, i materiali acquistati e le relative spese costituisce l'importo di partenza. I risultati provvisori dei lavori eseguiti fino a quel momento saranno messi a disposizione del cliente previa prenotazione.
  4. In caso di risoluzione anticipata da parte del committente, l'appaltatore provvederà, su richiesta e d'intesa con il committente, a trasferire a terzi i lavori ancora da eseguire.
  5. Qualora la cessione dell'opera comporti costi aggiuntivi per l'appaltatore, questi saranno a carico del committente.
  6. Cancellazione per i consumatori a 'contratto/acquisto a distanza' non è possibile, si applicano gli articoli 8, 9 e 10.
Articolo 20 – Saldo finale per lavori di costruzione e lavori
  1. Il professionista consegnerà la fattura finale al consumatore durante la consegna o la invierà al consumatore il prima possibile dopo la consegna.
  2. Se il contratto è di tipo gestionale (associato o meno ad un target price), la liquidazione finale comprende il dettaglio delle ore spese, dei materiali forniti e degli altri costi (quali noleggio attrezzi, parcheggi, precario, ecc.).
  3. Se l'accordo è basato su un prezzo fisso, la liquidazione finale include un rendiconto del prezzo fisso, di eventuali “lavorazioni aggiuntive e/o minori” e di eventuali costi aggiuntivi dovuti a complicazioni impreviste.
  4. L'estratto conto finale contiene anche un rendiconto degli eventuali importi già corrisposti dal consumatore e del saldo residuo.
  5. Tutti i pagamenti devono essere effettuati immediatamente dopo la consegna tramite carta di debito o online tramite una piattaforma di pagamento digitale, a meno che le parti non abbiano concordato un termine diverso.
Articolo 21 – Sospensione del pagamento
  1. Se l'opera consegnata non è conforme al contratto, il consumatore ha il diritto di sospendere il pagamento, fermo restando che l'importo da sospendere deve essere congruamente proporzionato al difetto riscontrato.
  2. Se l'importo sospeso non è proporzionato al difetto riscontrato, il professionista ha il diritto di addebitare gli interessi legali sull'importo sospeso in eccesso.

V.                  GARANTITA

Articolo 22 – Garanzia
  1. L'artigiano garantisce che i difetti che si manifestano dopo la consegna saranno riparati gratuitamente per un periodo di un anno dalla consegna, a meno che non dimostri che il difetto non è il risultato del lavoro. Se le parti hanno concordato un termine più lungo, questo deve essere indicato nell'accordo. Quanto precede non pregiudica il fatto che il professionista possa essere ritenuto responsabile a norma di legge anche per eventuali vizi dell'opera successivamente a tale termine.
  2. I vizi di cui al comma 1 sono vizi che non potevano essere riconosciuti dal consumatore prima del momento della scoperta e che il consumatore ha comunicato per iscritto al professionista non appena possibile successivamente.
  3. Il consumatore deve dare al professionista la possibilità di verificare i difetti e ripararli se necessario.
  4. Se il consumatore desidera che determinati materiali o parti siano forniti da produttori o fornitori specificatamente nominati, il professionista può richiedere al consumatore di acquistare personalmente tali materiali o parti.

VI.                Controversie (tra il consumatore che agisce in qualità di privato e il professionista)

Articolo 23 – controversie

Gli accordi tra l'imprenditore e il cliente cui si applicano le presenti condizioni generali sono regolati esclusivamente dalla legge del paese in cui è stabilito il professionista in cui è stato effettuato l'acquisto. Il tribunale del paese di acquisto in cui ha sede l'artigiano è competente a pronunciarsi su tutte le controversie. Tuttavia, il professionista ha il diritto di proporre controversie al tribunale competente del domicilio del convenuto.

Articolo 24 - Forza maggiore
  1. Le parti non sono obbligate ad adempiere ad alcun obbligo se sono impossibilitate a farlo per una circostanza che non è dovuta a colpa, e non è per loro conto in forza della legge, di un atto giuridico o di opinioni generalmente accettate.
  2. Nelle presenti condizioni generali, per forza maggiore si intende, oltre a quanto inteso al riguardo dalla legge e dalla giurisprudenza, tutte le cause esterne, previste o impreviste, sulle quali il professionista non può esercitare alcuna influenza, ma come conseguenza di cui il professionista non è in grado di adempiere agli obblighi. Scioperi in compagnia del professionista, compresa la malattia e/o l'incapacità lavorativa.
  3. Il professionista ha anche il diritto di invocare la forza maggiore se la circostanza che impedisce (ulteriore) adempimento si verifica dopo che il professionista avrebbe dovuto adempiere ai suoi obblighi.
  4. Le parti possono sospendere gli obblighi derivanti dalla cessione durante il periodo in cui perdura la forza maggiore. Se tale termine è superiore a due mesi, ciascuna delle parti ha facoltà di sciogliere la cessione, senza alcun obbligo di risarcire all'altra parte il danno.
  5. Nella misura in cui l'artigiano ha adempiuto parzialmente o sarà in grado di adempiere agli obblighi derivanti dall'ordine al momento del verificarsi della forza maggiore e la parte adempiuta o da eseguire ha valore autonomo, l'artigiano ha il diritto di adempiere o adempiere agli obblighi già soddisfatte saranno dichiarate separatamente. Il consumatore è obbligato a pagare questa fattura come se si trattasse di un incarico separato.
Articolo 20 - Legge applicabile

La legge olandese si applica a ogni incarico tra l'appaltatore e il cliente; anche se il cliente è residente o stabilito all'estero. La consegna e i servizi sono effettuati in conformità con le presenti Condizioni Generali.

Condividi questo:

Servizio di assistenza

Fatto per durare HoutID. Tutti i diritti riservati.